06 #chiesaginostra

Rifacimento frontespizio  chiesa San Vincenzo Ferreri di Ginostra

Aggiornamento in merito all’iter burocratico:1079_n-copia
Si è provveduto a presentare istanza al fine di ottenere l’autorizzazione ambientale (V.I.A.),  il Nulla Osta dovrebbe arrivare a giorni, queste pratiche sono seguite da tecnici esterni agli uffici comunali, provenienti da Palermo.

Abbiamo avuto qualche intoppo con il parere della Soprintendenza poiché il progetto  era stato visionato da un istruttore ora non più in servizio presso quella unità operativa. In questo periodo è  variato l’organico dell’ente e si è insediato un nuovo Soprintendente, il risultato è stato un riadattamento di ruoli e metodologie di approvazione, tant’è che ci è stata richiesta una tavola integrativa sull’innesto strutturale del campanile che ricostruiremo.
In un primo tempo ci era stato richiesto di prevedere l’impiego di travi d’acciaio, ma infine  il nuovo tecnico istruttore si è convinto a permetterci  una tradizionale  struttura in cemento armato, a questo segue l’incarico all’ingegnere specializzato in redazione di  tavole strutturali, che verranno presentate all’Ente lunedì mattina.

no-campanIl progetto strutturale verrà poi depositato presso gli uffici del Genio Civile di Messina, dal quale non è necessaria alcuna approvazione (basta il deposito del progetto a firma dell’Ingegnere incaricato e dei progettisti architettonici). Di fatto e con ottimismo, dovremmo avere tutto ciò che manca entro la metà di Dicembre. Ci scusiamo, contavamo di concludere prima l’iter burocratico, ma purtroppo cambio di dirigenti in Soprintendenza, nuova legge regionale sul testo unico per l’edilizia e la Valutazione di Incidenza Ambientale hanno giocato a nostro sfavore.


IBAN –  IT32V0760116500001024445924  – ATTIVA STROMBOLI – BANCOPOSTA – causale:RASTAURO CHIESA GINOSTRA

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Attiva Stromboli©copyright2019