pescatori

Codice di pesca responsabile.

Progetto per tutelare la piccola pesca responsabile alle Isole Eolie,  Blue Marine Foundation (BLUE) e Aeolian Islands Preservation Fund (AIPF) due fondazioni inglesi, stanno lavorando insieme nell’arcipelago per l’ambiente marino e le realtà locali che dipendono dal mare, Attiva Stromboli da una mano e si sente partecipe.

Avviato dal 2017   vede coinvolti i pescatori artigianali di Salina e Stromboli che, a seguito di una serie di incontri, hanno sviluppato volontariamente un ‘Codice di buona condotta’ centrato sulla pesca responsabile, in collaborazione con i biologi che vivono sul territorio, stabilendo insieme quali comportamenti consapevoli adottare, in particolare in merito all’uso degli attrezzi da pesca.

Il 27 Marzo a Salina e il 28 a Stromboli è stato ufficializzato il Codice, che tiene conto dell’identità territoriale e geomorfologica che contraddistingue le singole isole, in presenza dei pescatori coinvolti, delle istituzioni locali e dei rappresentanti delle Fondazioni. Lo scopo del progetto è quello di incentivare l’aggregazionismo tra i pescatori, sensibilizzare la categoria sulle criticità in cui oggi versa la risorsa ittica, promuovere la pesca a basso impatto ambientale, favorire il recupero degli habitat e dei suoi organismi e creare un modello win-win per la conservazione e la pesca.

BLUE e AIPF hanno acquistato delle casse frigo isolanti che miglioreranno la qualità del pescato del giorno e saranno donate ai pescatori coinvolti nel progetto. E’ stato inoltre creato un logo che li identifichi. Gli acquirenti locali (pescherie, ristoranti e privati) potranno facilmente riconoscere i pescatori che seguono un modello virtuoso, acquistando un prodotto sostenibile, di alta qualità e a chilometro zero.

Gaetano Cusolito    ha affermato: “La filosofia dei pescatori di Stromboli era già ‘BLU’, ma siamo contenti di lavorare insieme al progetto. Speriamo che anche gli altri pescatori ascoltino e capiscano che la pesca sostenibile è un bene per noi e per il nostro futuro”.

Il Codice di Condotta è uno strumento orientato verso futuri regimi di protezione e fasi di concertazione, condizioni di fronte alle quali i pescatori potranno avere maggiore capacità contrattuale per future scelte volte alla tutela del mare e della risorsa ittica. L’Aeolian Islands Preservation Fund e Blue Marine Foundation continueranno a sostenere i pescatori in questo percorso di aggregazione e altri progetti per proteggere gli ambienti naturali delle Isole Eolie. In merito al progetto sulla pesca sostenibile, la speranza è quella di poter diffondere il modello a Lipari e sulle altre isole.

 

Dal Codice

  • Rispetto delle taglie minime dei pesci bersaglio.
  • Eliminazione della pesca ai giovanili di ricciola.
  • Rispetto  del divieto di  cattura, detenzione a bordo, trasbordo, lo sbarco, il magazzinaggio e la vendita delle femmine mature dell’aragosta e  dell’astice.
  • Regolamentazione dei FADs (o caponare).
  • Lunghezza massima del tramaglio e dell’opara.
  • Numero massimo di ami per i palangari.
  • Sospensione dell’uso delle nasse e del tramaglio nei mesi di gennaio, febbraio e marzo.

presentazione CoC 2

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Attiva Stromboli©copyright2019